Snim, l’eccellenza della nautica fa rotta su Brindisi

Dal 13 al 17 ottobre al porto turistico "Marina di Brindisi", protagonista l'eccellenza della nautica ma anche eventi con al centro lo sviluppo e la sostenibilità ambientale

0
183

E’ tutto pronto per uno degli appuntamenti più importanti della nautica da diporto. Snim, Salone Nautico di Puglia, si appresta infatti ad ospitare l’eccellenza del settore dopo i riscontri più che incoraggianti di Cannes e Genova. Da segnare in agente i giorni dal 13 al 17 ottobre 2021 presso il porto turistico “Marina di Brindisi” per una 17esima edizione che si preannuncia ricca di interessanti novità. Nell’area espositiva di circa 20.000 metri quadrati sarà possibile ammirare 250 imbarcazioni tra yacht, motoscafi, catamarani, gommoni e motori.
In un’unica incantevole location, si sono dati appuntamento tutti i grandi marchi della nautica con le loro imbarcazioni in mare e sulla banchine del porto turistico, a disposizione anche per prove a mare.
Come da tradizione, Snim sarà anche l’occasione per numerosi convegni su temi di grande interesse per lo sviluppo della nautica da diporto, ma anche sport ed eventi culturali. Il mare di Puglia rappresenta una preziosa risorsa su cui investire per sviluppare, in chiave sostenibile, le attività economiche legate al mare, dalla nautica al turismo, dalla pesca allo sport.
Il tema della sostenibilità ambientale è il fulcro intorno al quale ruota il Salone Nautico di Puglia, promuovendo e facendo conoscere ad un vasto pubblico le tecnologie più idonee a tutelare il mare e le aree costiere.
Oltre ai settori della cantieristica e dell’accessoristica nautica, saranno valorizzati gli sport del mare, la subacquea, il turismo nautico, la sicurezza in mare, il turismo balneare, la pesca industriale e sportiva.

“Brindisi ha segnato la rotta nel settore nautico – ha detto l’assessore regionale Alessandro Delli Noci – e noi siamo qui a testimoniare il nostro impegno a sostegno dello Snim e dell’intero comparto nautico che contiamo di portare nel mondo attraverso appuntamenti fieristici internazionali”.

“Quest’anno presentiamo in anticipo il Salone Nautico – ha affermato Giuseppe Meo Presidente della società che organizza l’evento – perché riteniamo che ci siano tutte le condizioni per far crescere ulteriormente la portata di questo evento che già si colloca tra le più importanti vetrine della nautica a livello nazionale. Proprio per questo, auspichiamo che ci sia un maggiore coinvolgimento della Regione Puglia a cui chiediamo un riconoscimento per il ruolo che questo Salone già svolge per la promozione di un settore trainante dell’economia pugliese. Brindisi, insomma, può confermarsi come la capitale del mare della nostra regione”.

“Il legame tra la città di Brindisi e tutte le attività connesse al mare è sempre più evidente – ha affermato il sindaco Riccardo Rossi – Lo Snim rappresenta senza dubbio una opportunità per il nostro territorio territorio e quest’anno ci sono tutte le condizioni perché il Salone Nautico faccia registrare presenze-record, sia in termini di visitatori che di espositori”.

L’effettuazione del Salone Nautico di Puglia – ha sostenuto il vice presidente di Confindustria Nautica Piero Formenti – rappresenta un segnale importante per la ripresa di questo settore che, anche dopo l’evento pandemico, si è dimostrato fondamentale per l’economia del nostro paese. L’evento ospita cantieri e concessionari di grande rilevanza. Anche per questo assicuriamo il nostro sostegno incondizionato”.