Registro Telematico del Diporto: al via il primo aggiornamento

Richiesti da Confindustria Nautica, gli interventi puntano in particolare a snellire le procedure

Dal 19 gennaio 2022 sarà on line il primo aggiornamento del portale del Registro Telematico del Diporto con delle modifiche richieste da Confindustria Nautica al fine di snellire le procedure e di velocizzare il processo di rilascio e aggiornamento delle licenze di navigazione.

Nel secondo trimestre dell’anno, inoltre, entreranno in linea cinque nuove risorse dedicate alla gestione dell’UCON, l’Ufficio di Conservatoria centrale che valida le pratiche del Registro.  Quest’ultimo acquisisce anche il potere di annullamento e modifica di tutte le pratiche, incluse quelle di trasferimento dei registri cartacei a quello telematico. Attraverso la nuova funzione “Ricerca unità da diporto” gli STED (Sportelli telematici del diporto) possono ora visualizzare i dati tecnici e i dati dei soggetti relativi alle unità provenienti dai Registri cartacei per i quali non sia stata ancora convalidata alcuna pratica.
Un secondo piano di interventi, volto soprattutto a consentire la lavorazione simultanea di più pratiche che riguardano la stessa unità, è stato richiesto da Confindustria Nautica e dovrebbe essere implementato per il secondo trimestre dell’anno.

Sul sito internet dell’Amministrazione, nella sezione Trasporto marittimo – documentazione, è stato pubblicato l’elenco degli STED abilitati.