Il Salone Nautico Venezia è, ancora una volta, certificato sostenibile

Confermata anche per la terza edizione la Gestione Sostenibile dell’Evento secondo la norma ISO 20121:2013

Come nelle prime due edizioni (2019 e 2021), Vela Spa, organizzatore del Salone Nautico di Venezia, ha lavorato con l’obiettivo di gestire gli impatti – sociali, economici e ambientali – dell’evento e di darne risonanza a tutte le parti interessate.
E’ stata consegnata, dall’ente di Certificazione RINA SpA, al Direttore operativo di Vela spa, Fabrizio D’Oria, la targa che certifica che il Salone Nautico di Venezia è gestito secondo i criteri della Sostenibilità.
Questo processo di gestione vede il coinvolgimento di diversi stakeholder (espositori, fornitori, istituzioni locali…) nella definizione di soluzioni innovative volte a garantire la sostenibilità ambientale, economica e sociale dell’evento, promuovendo anche in questo modo l’economia locale.
“Ringrazio tutto il team che ha seguito il percorso di certificazione – ha sottolineato D’Oria – Il primo a credere in questo progetto è stata l’Amministrazione Comunale e anche in alcune scelte, per esempio infrastrutturali. Da molti anni Vela è impegnata sul fronte della sostenibilità, tema che caratterizza in modo forte anche questa edizione del Salone. Organizzando tutti i grandi eventi che si svolgono sul territorio, Vela ritiene questa certificazione un obiettivo ancora più importante per una città come Venezia che è candidata ad essere capitale mondiale della sostenibilità”.

L’Assessore ai Servizi al cittadino del Comune di Venezia, Laura Besio, ha portato i saluti del Sindaco Luigi Brugnaro per ricordare l’attenzione che l’Amministrazione comunale ha verso i temi della sostenibilità: “Il Salone Nautico non è solo la casa dell’arte di costruire imbarcazioni in legno, vetrina internazionale della cantieristica artigianale, il meglio del design nautico ma anche cultura della sostenibilità. Grazie al Rina per aver scelto il Salone Nautico come cornice del convegno e di aver accompagnato Vela in questa importante certificazione”.

Presenti anche Timothi Pepe, responsabile ambientale del Gruppo AVM, e Gabriella Chiellino di eAmbiente, la quale ha ricordato che “certificare un evento come il Salone Nautico è particolarmente complesso perché significa validare ogni sua fase, dalla progettazione alla costruzione fino alla sua dismissione, nel rispetto completo della sostenibilità di tutta la manifestazione, che si svolge in un’area storica e unica di Venezia. Si tratta di una sfida che ha vari obiettivi da raggiungere negli anni a seguire”.