Il Made in Italy sbarca al Nautic 2022

Al rendez-vous francese, presenti 13 cantieri nautici italiani con 24 imbarcazioni

Si alza il sipario sull’edizione 2022 del Salone Nautic presso il Paris Expo Porte de Versailles di Parigi, che catalizzerà l’attenzione della nautica mondiale dal 3 al 10 dicembre.
Ha un ruolo di primo piano nel settore, la Francia infatti vanta un mercato della nautica da diporto tra i più sviluppati in Europa, con una flotta di oltre 1 milione di unità complessive e circa 13 milioni di cittadini francesi che praticano attività legate al comparto. Quello francese è, inoltre, un mercato con legami consolidati con la produzione italiana. Il nostro Paese risulta, infatti, il primo esportatore di imbarcazioni da diporto, con un aumento del 28,3% delle esportazioni registrato nel periodo gennaio-ottobre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020 e del 15,3% in rapporto allo stesso periodo del 2019.

L’edizione 2022 del Nautic vede la partecipazione di 800 espositori di 1300 marchi e 650 imbarcazioni su una superficie di 100.000 mq. Agenzia ICE nell’ambito del Piano Export Sud 2 (PES2) ha organizzato una collettiva di cantieri nautici, dedicata alle aziende produttrici di imbarcazioni da diporto con sede operativa nelle c.d. meno sviluppate: Campania, Calabria, Puglia, Sicilia e Basilicata.

Su un’area espositiva di circa 1.400 mq, suddivisa in due isole, sono presenti, in qualità di espositori, 13 cantieri nautici con 24 imbarcazioni. Le aziende presenti sono:

SPX RIB ITALIA SRL, MINGOLLA CANTIERE NAUTICO SRL, SG BOATS SRL, AQUABAT, TRIMARCHI CANTIERE NAUTICO SRLS, ITALMAR CANTIERI NAUTICI SRLS, NAUTICA SALPA SRL,PRUA AL VENTO SRLS, CANTIERI NAUTICI GUARASCIO SRL
TRYDENT SRLS,GPA SRL e OROMARINE SRL.